In qualità di partner della rete Enterprise Europe Network del consorzio Simpler, ART-ER organizza Business to Blue (B2Blue) l’evento di brokeraggio che porta a conclusione un’azione di test di diversi modelli di facilitazione dell’innovazione e la crescita sostenibile dei settori della blue economy finanziato dal programma europeo INTERREG Med MISTRAL.

Le attività della nuova Società ART-ER sono:

  • Coordinamento e sviluppo dell’ecosistema regionale dell’innovazione e della conoscenza, sostegno alla start up e alla creazione d’impresa;
  • Sviluppo territoriale sostenibile, internazionalizzazione, attrattività e promozione degli investimenti in Emilia-Romagna;
  • Promozione della competitività e dello sviluppo del sistema produttivo e delle competenze verso la sostenibilità ambientale attraverso azioni infrastrutturali e di innovazione sociale;
  • Qualificazione dei sistemi produttivi e del territorio, anche attraverso la promozione: azioni infrastrutturali, di innovazione sociale, di sviluppo della conoscenza e di sostenibilità ambientale;
  • Supporto alle attività dei soci nei seguenti ambiti:
    • progettazione, gestione, monitoraggio e valutazione di progetti e programmi strategici;
    • partecipazione e sviluppo di reti nazionali, europee ed internazionali;
    • studi e ricerche sugli asset territoriali, economici e sociali;
    • progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture per lo sviluppo regionale.

CHI SIAMO

Corporate Video

ART-ER Attrattività Ricerca Territorio è la Società Consortile dell’Emilia-Romagna, nata dalla fusione di ASTER e ERVET, per favorire la crescita sostenibile della regione attraverso lo sviluppo dell’innovazione e della conoscenza, l’attrattività e l’internazionalizzazione del sistema territoriale.


Divisione Ricerca e Innovazione (ex ASTER)

La Divisione Ricerca e Innovazione promuove la ricerca industriale come motore principale di sviluppo economico sostenibile e collabora con le associazioni imprenditoriali per elaborare strategie e azioni congiunte tra ricerca e impresa, lo sviluppo di strutture e servizi per la ricerca industriale e la valorizzazione del capitale umano impegnato in questi ambiti.

Coordina l’ecosistema regionale dell’innovazione di cui fanno parte la Rete Alta Tecnologia, i Tecnopoli, gli Incubatori d’impresa, i Clust-ER, le Startup e opera sul territorio anche attraverso i presidi territoriali delle AREE S3 quali luoghi di aggregazione nati per facilitare la relazione fra i giovani e i circuiti più innovativi del lavoro.

La Divisione è orientata verso un modello di innovazione aperta, dove imprese, startup, ricercatori e associazioni dialogano e condividono esperienze e modelli di azione, accedono alle stesse risorse e hanno la possibilità di incrociare le loro attività con l’obiettivo di generare soluzioni innovative e di impatto per tutto l’ecosistema, per fare dell’Emilia-Romagna una regione aperta, inclusiva e attrattiva.

Con l’intento di perseguire questo obiettivo e raccogliere in un unico luogo tutti i servizi e le opportunità a disposizione dell’ecosistema regionale è stata attivata EROI,  la Piattaforma di Open Innovation dedicata.

Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile (ex ERVET)

La Divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile ha come fulcro delle attività il supporto alla programmazione e alla pianificazione regionale, la cooperazione e la valorizzazione della concertazione con le forze economiche e sociali per promuovere lo sviluppo sostenibile e la qualificazione del territorio regionale.

La Divisione opera su molteplici tematiche. In primo luogo sviluppa azioni e progetti per lo sviluppo territoriale e per la promozione di investimenti, anche esteri, nel territorio regionale, con riferimento in particolare alla ricerca di finanziamenti e all’assistenza agli investitori. Essa inoltre realizza strutture e infrastrutture per lo sviluppo economico e la qualificazione del territorio, favorisce il partenariato di soggetti pubblici, la promozione della qualità e la formazione nella gestione delle procedure di appalto della Regione Emilia-Romagna e delle amministrazioni locali e presidia i temi sulla sicurezza e legalità. La divisione inoltre realizza studi e ricerche inerenti le filiere produttive, gli assetti e i processi istituzionali, ambientali, territoriali, economici e sociali; fornisce un supporto tecnico-scientifico all’individuazione, attuazione e monitoraggio delle politiche regionali per una gestione sostenibile del territorio e la green economy; è inoltre il principale riferimento per i settori regionali per le politiche internazionali e di cooperazione territoriale. Da ultimo, la divisione supporta  la Regione per l’operatività dei fondi strutturali e dei programmi di sviluppo territoriale derivanti da iniziative regionali, nazionali o dell’Unione europea e svolge la funzione di Organismo Regionale di Accreditamento per la gestione del sistema di certificazione energetica degli edifici